Blog: http://melamelinda.ilcannocchiale.it

Seconda serata del Festival

Ed anche questa serata si apre con una canzone, questa volta un duetto tra Michelle Hinziker e Pippo Baudo in una vesione particolare di "Non ho l'età" e visto la loro giovane età, si buttano giù dallo scivolo accanto le scale (ammetto che questo l'ho avrei fatto pure io ^_^ ).
Il primo abito della Hunziker è un abito lungo, metà oro, metà argento, tutto brilluccicante!!

Paolo Meneguzzi: noto che qualcuno ha fatto una piccola operazione estetica (non ha più le borse sotto agli occhi), insomma questo ragazzo ha 30 anni e la sua musica si riferisce ancora al mondo delle adolescenti, anche se con questa canzone sta leggermente cambiando (ma di poco). A me piace il ritornello. Musica 8 meno.

Gianni & Marcella Bella: Mogol e Gianni Bella hanno scritto insieme canzoni bellissime tipo "L'emozione non ha voce", sono gli autori anche di questa canzone, quello che inizialmente mi faceva pensare ad un capolavoro ed invece niente. La musica ancora è accettabile, ma le parole... E se aggiungiamo la pronuncia di "forrreverr". Marcella è ancora una bella signora, lui ha una voca che non mi convince. Forever per sempre 6 e 1/2.

Anche oggi (a questo punto penso che ci saranno a tutte le serate) c'è un simpatico siparietto per la pubblicità della Wind. Sono morta dal ridere quando Giovanni ha usato come defibrillatori due ferri da stiro su Aldo.

Stadio: anche questa canzone l'avrei data a Vasco Rossi (il cantante Gaetano Curreri ha scritto alcune bellissime canzoni, tra le quali "Un senso"), è bella, ma la voce del cantante manca di un qualcosa... E' da apprezzare però il suo appello ai colleghi che non vengono a Saremo perché hanno paura di perdere. Guardami 7 e 1/2.

Sara Galimberti: è un tango milonga (nello scorso post mi sono sbagliata), la voce c'è, potente, ma magari avrei portato al Festival un altro pezzo. Amore ritrovato 6 e 1/2 - 7.

Primo cambio d'abito per la Hinziker, un abito lungo, luccicante, come se fosse fatto di tanti piccoli pezzi di specchio cuciti insieme.

Tosca: io l'ho sempre adorata, questa sembra una di quelle canzoni da festa del paese, ma con una voce così perché canta questa canzone?!!!!! Ho capito che ora vive per il teatro, ma io sono disperata!... Il terzo fuochista 6 e 1/2.

Patrizio Baù: nato a Fribourg (dove vivo io), è professore di musica in una scuola media di Vicenza, la canzone non mi piace tanto ed ho passato tutto il tempo con l'orecchio teso per sentire la parolaccia... Che alla fine è saltata fuori. Peccati di gola 6.

Johnny Dorelli: quando ero piccola mi ricordo che guardavo su Canale5 una piccola fiction con una famiglia, lui era il padre ed era sposato con Loretta Goggi (come si chiamava?). Si sente che è unacanzone vecchio stile. Meglio così 6 - 6 e 1/2.

Romina Falconi: ha assistito a tutte le prove dei giorni precedenti il Festival (lo farei anch'io se fossi lì), io l'ho già sentita cantare una volta "Perdere l'amore" di Massimo Ranieri e la sua voce mi era subito piaciuta, questa è una canzone che mi piacerebbe cantare. Ama 7 - 7 e 1/2.

Prima apparizione di Ficarra & Picone, è strano di vederli in smoking ed infatti durano poco, se li strappano via di dosso per trasformarsi in "siciliani stanchi". Per un momento ho leggermente perso il filo delle battute (a casa mia avevano cominciato a litigare!).
Vengono riproposte le clip delle canzoni della prima serata (in diversi momenti della serata, ma per alcune non ho commenti da fare). Riascoltando un pezzetto sono convinta che con un videoclip fatto bene le canzoni di Jasmine e dei Pquadro potranno avere successo.
I primi ospiti stranieri della serata sono i Take That. Nonostante io non sia una delle loro fan, frequantando il blog di MariannAliena ( http://mariannaliena.ilcannocchiale.it ) mi ci sono un po' affezzionata. Cantano "Shine" ed al DopoFestival ho visto che da dietro le quinte la cantava anche Albano!! Peccato che Pippone nazionela li abbia liquidati un po' in fretta.

Albano: sbaglia l'attacco della canzone (n.d.r. comincia in ritardo), se devo dire la verità io non lo sopporto più (le varie storie con la Lecciso lo hanno reso ridicolo) e non amo moltissimo la sua voce. Nel perdono 6 - 6 e 1/2.

Con una parrucca nera, Michelle Hunziker mostra una piccola parte del Musical "Cabaret", ma secondo me era meglio cantare da subito "Life is a cabaret" che è la canzone più conosciuta.

Fabrizio Moro: ha già partecipato sette anni fa (farò delle ricerche per saperne di più), lo ha inspirato il film fatto sulla vicenda Borsellino, il testo (bellissimo) parla da sé. Comunque se fossi in lui, da oggi farei molto attenzione, è una canzone che scotta, rischia che gli facciano la pelle. Pensa 8.

Nuovo abito per la Hunziker, lungo, bianco, con uno spacco sulla gamba sinistra (io ci provo, ma nella descrizione degli abiti non sono bravissima).

Paolo Rossi: parte piano, poi pian piano cresce il ritmo, ma la vedrei bene in una versione remix. era una canzone nascosta, un pezzo inedito di Rino Gaetano. In Italia si sta male (si sta bene anziché no 6 e 1/2.

Fsc: il nome nasce dalle iniziali dei loro cognomi (anche se uno dei componenti originali è stato sostituito), sono i supporter di Franco Battiato nei suoi concerti. Per la canzone non ho dei commenti particolari. Non piangere 6 e 1/2 - 7.

Ficarra & Picone tronano sul palco in veste di poeti, il tema è nobile, un omaggio a Padre Pino Pugliesi ucciso a Brancaccio dalla Mafia perché considerato un personaggio "d'intralcio". La musica di sottofondo è quella del Film "Il postino" di Massimo Troisi.
Arriva il secondo ospite straniero: John Legend. Canta "Ordinary people" e "Save the room", suona solo al pianoforte, ha una bellissima voce e scherza un po' canticchiando qualche strofa di altri cantanti (molto più simpatico di Norah Jones).

Amalia Grè: a me non è mai piaciuta la sua voce, peccato per la canzone, magari sarebbe migliore cantata da un'altra cantante. Amami per sempre 6 e 1/2.

Pier Cortese: è il cantante di "Souvenir" (adoro questa canzone), ex calciatore. Questo pezzo però è molto meno carino. Non ho tempo 7.

Fabio Concato: quest'uomo ha un sorriso inquietante (mi fa paura!), la canzone parla di un uomo che perde il lavoro a 50 anni, ma non è il mio genere. Oltre il giardino 6 - 6 e 1/2.

Elsa Lila: questo pezzo era stato scritto per "Il senso della vita", programma di Paolo Bonolis, ha già partecipato a Sanremo nel 2002, in Albania è una vera star. Ha una bella voce ed il teste è bello. Il senso della vita 7 e 1/2.

Velvet: ma il look capelli lunghi e barba è di moda ora in Italia? Anche Le Vibrazioni sono così. Sono convinta che avrà successo. Tutto da rifare 6 e 1/2 - 7.

I giovani che passano il turno sono: Romina Falconi, Sara Galimberti, Elsa Lila e Fabrizio Moro. Curiosità: tutte le ragazze dei giovani sono arrivate in finale ^_^

Pubblicato il 1/3/2007 alle 17.49 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web