Blog: http://melamelinda.ilcannocchiale.it

58° Festival di Sanremo: quarta serata (finale giovani)

sanremo_sonohra1

E' la prima volta in tanti anni che mi perdo un pezzo di Festival, infatti ieri sera lo stavo guardando su internet con Zatoo, quando mio padre ha telefonato a mio fratello e la connessione è saltata. Sull'inizio della serata posso solo dire che la sigla è la stessa della prima puntata, vengono presentati i giovani finalisti ed i superospiti. La giuria di "qualità" è composta da: Nicolas Vaporidis (attore), Sarah Felderbaum (attrice, speeker radiofonica), Claudio Cecchetto (talent scout,...), Alessia Filippi (campionessa di nuoto) e Federico Moccia (scrittore). Una cosa curiosa è il fatto che viene specificato che i voti vanno dal 4 al 10... vabbé.

Aprono la finale i Sonohra, andando a curiosare nei vari blog ho notato parecchi consensi nei loro confronti, spero che esca un bel videoclip della canzone. 8 + (voto della giuria: 7+7+10+9+9= 42)

Il primo superospite è Giorgia, secondo me la piu' bella voce d'Italia, accenna "E poi", per poi esibirsi in un trittico. "The man I love", "Se stasera sono qui" ed il suo ultimo singolo "La la song".
Dopo di lei arriva Jovanotti accompagnato da Ben Harper (sostenitore di Obama) che suonava uno strano stumento, una specie di chitarra del 1920. Il pezzo che Harper canta in iglese piace moltissimo a mio padre. Anche Jovanotti canta il suo ultimo singolo e ricorda che quest'anno festeggia i 20anni di discografia, soprattutto dal momento che c'è il suo scopritore Cecchetto (Jovanotti è il padrino di suo figlio Jodi che è li in sala e che saluta).
Qualche clip per ricordare i campioni e Fiorella Mannoia puo' cominciare la sua esibizione: "Sally" di Vasco Rossi, gli viene consegnato il doppio disco di platino per l'album Canzoni nel tempo, la bellissima "Quello che le donne non dicono" e "Io che amo solo te" di Sergio Endrigo.

Ricomincia la gara con Ariel, ho sentito la sua canzone alla radio ed è piu' bella che cantata dal vivo. 7 (8+6+8+7+8= 37)

Alle 23:00 comincia la seconda parte e nel salotto di Pippo Baudo compare Leona Lewis, vincitrice di un'edizione Xfactor in Inghilterra (dubito che dalla versione italiana che comincia l'11 marzo su Raidue venga fuori qualcuno cosi). Come l'aveva fatto Yael Naim l'altra sera, anche lei canta dal vivo la sua "Bleeding love". Seguono altre clip sui campioni.

E' il turno del giovane Iacopo Troiani (ha vinto il Festival di Castrocaro nel 2006), vestito bene per essere un adolescente. Diventerà famoso? 7 (10+8+10+8+8= 44).

Altre clip dei campioni e spazio per i Children Tappers, un gruppo di 50 bambini che ballano il tip tap, sono italiani (Roma e dintorni), ma sinceramente ne avrei fatto a meno.

Poche donne al Festival, almeno da SanremoLab arriva Giua, ma la sua voce non mi entusiasma, l'ultima volta pensavo fosse colpa dell'ora, ma non vado oltre il 6 e 1/2 (8+6+8+7+7= 36)
Le teste selvagge, cioé i Frank Head, incuriosiscono tutti, sono buffi con i loro versi tipo "ciripiri cha cha". 8 (10+9+10+7+8= 44)

L'esibizione di Gianni Morandi è anticipata da qualche clip sui campioni, è stato lui ad aprire la prima serata del Festival e stasera canta una canzone che non conosco, "Che sarà" e "Uno su mille". Gli abiti di Bianca Guaccero sono di Cavalli, mentre quelli di Andrea Osvàrt sono di Ferretti.

Laureato, scrittore, Valerio Sanzotta è al Festival solo per l'amore per l'arte e non per vincere, anche se devo dire che la sua canzone mi fa pensare allo zio Tom. 6 e 1/2 o 7 (9+8+9+8+9= 43)
Un ballo per ricordare le origini ungheresi della Osvàrt (00:25!) e possono esibirsi La Scelta, la mia canzone preferita del Festival di quest'anno e a quanto pare è lo stesso per la giuria. 9 (10+9+10+9+10= 48)

Arrivano i Pooh (Dodi Battaglia sarà deluso per l'eliminazione del figlio Daniele?), quarant'anni di carriera che vengono ricordati da "Amici per sempre", "Pensiero", "Tanta voglia di lei", "Chi fermerà la musica",..., "Uomini soli" e il "nuovo" singolo "La casa del sole".

Ultimi giovani ad esibirsi, i Milagro, duetto con delle voci dolci, forse troppo (mia madre dice che la seconda non la sente proprio, io pero' si). 7 (9+9+9+9+9= 45)

Nicola Piovani riceve il Premio della città di Sanremo (ha da poco vinto l'Oscar) e suona al pianoforte la celebre canzone de La vita è bella e "Quanto t'ho amato" che gli valgono una meritata standing ovation.
Un collegamento con la sala stampa, un altro con il DopoFestival e compaioni sul palco Loredana Bertè ed Ivana Spagna. Un altra occasione per far sentire la sua canzone (plagio), ma poi arriva un momento speciale per lei: il Premio della critica si chiama Mia Martini perché l'aveva vinto nel '82, ma per motivi noti non era mai stato ritirato, allora viene consegnato alla Bertè, la quale scoppia in un pianto liberatorio (non l'ho mai vista cosi) e riceve pure un premio speciale.
Per quanto riguarda la categoria giovani, il Premio della critica Mia Martini va ai Frank Head, mentre Ariel vince il Priemio della sala stampa e tv. Questo il podio:

3° posto: Iacopo Troiani "Ho bisogno di sentriti dire ti voglio bene"

2° posto: La Scelta "Il nostro tempo"

1° posto: Sonohra "L'amore"

Pubblicato il 1/3/2008 alle 14.25 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web